Piercing di titanio

Piercing di titanio

Il titanio viene largamente usato per la realizzazione di gioielli da applicare ai body piercing. Questa sua diffusione è dovuta dal fatto che si tratta di un materiale ideale per lo scopo: è ipoallergenico e non crea particolari disagi a chi lo indossa. La maggior parte dei gioielli in titanio sono amatissimi da chi li ha provati, per una serie di benefici e vantaggi che implicano. Vediamo insieme quali sono e conosciamo meglio questo materiale.

Un gioiello in titanio non provoca reazioni allergiche. È senza nichel, quindi ideale anche per chi è allergico a questa componente. Non provoca infezioni, come invece spesso accade con il rame, e si può usare in tutta sicurezza e tranquillità. Spesso però molti preferiscono non scegliere dei gioielli in titanio, soprattutto per un fattore economico. Quando si parla di salute però non dobbiamo badare a spese: meglio avere pochi piercing, ma fatti bene e ipoallergenici, piuttosto che averne tanti potenzialmente dannosi.

Un’altra caratteristica di questo materiale è la leggerezza. Non sentiremo particolari fastidi o pressioni indossando un gioiello per piercing in titanio. Inoltre il titanio è noto per essere duraturo: un orecchino fatto con questo materiale può rimanere invariato per anni.

Le operazioni di pulizia e disinfezione del piercing avvengono in maniera semplice e precisa. Infatti un gioiello in titanio è facile da pulire, e per farlo ci basterà sciacquarlo con un sapone o un altro prodotto antibatterico. Ricordiamoci di eseguire questa operazione quotidianamente, o comunque abbastanza di frequente, al fine di evitare infezioni o lo sviluppo di germi e batteri nell’area prossima al piercing. Dopo ogni lavaggio asciughiamo per bene il gioiello prima di inserirlo nuovamente nel foro. Per farlo dovremo utilizzare un panno sterile e pulito, meglio se in fibre naturali (come il cotone per esempio). Anche se il titanio non è portatore di microbi, e anzi ha caratteristiche prettamente antibatteriche, è bene pulire spesso l’orecchino ed evitare di maneggiarlo con le mani sporche. In queste circostanze sarà comunque possibile contrarre un qualche tipo di infezione, che non dipende dal gioiello ma da agenti esterni.

Per saperne di più sul mondo dei piercing non perderti il sito specifico e l’articolo sui tipi di metalli per i piercing